Come studiare per un concorso pubblico in maniera efficace

La necessità di prepararsi al meglio per un concorso è sempre più sentita, soprattutto a fronte di una richiesta oggi sempre più specializzata e specifica, mirata a individuare i candidati perfetti anche attraverso più fasi di selezione.

Le persone che si presentano ai concorsi sono, inoltre, sempre di più e questo crea una maggiore concorrenza e di conseguenza una minore possibilità di superare il concorso.

I concorsi sono a tutti gli effetti come una gara, per poterla vincere è importante allenare ogni aspetto, senza sottovalutare nessuna fase della preparazione. Per prepararsi e superare un concorso, bisogna per esempio saper gestire anche le emozioni come l’ansia e l’agitazione ed uno dei migliori metodi è sapere di essere preparati.

Ma come si studia per un concorso? Vi elenchiamo 4 aspetti fondamentali per pianificare una strategia e permettervi di arrivare preparati.

Leggi con attenzione il bando

Lettura bando

Potrà sembrare banale, ma sono in molti ad arrivare al giorno del concorso senza aver letto bene il bando. Leggere bene il bando è il primo passo per non farsi cogliere impreparati. Quest’ultimo viene infatti spesso dimenticato o letto con superficialità ma è lo fonte da cui attingere tutte le informazioni necessarie ad organizzare lo studio.

All’interno concentrati in particolare su 3 informazioni:

  • Le date, a partire da quella della scadenza delle candidature fino alle date delle prove, questa informazione ti aiuterà ad iscriverti in tempo e ad organizzare il tuo studio;
  • Le prove, leggi attentamente quante prove dovrai sostenere, la tipologia (scritta, orale, risposte multiple o aperte) e soprattutto la durata. Quest’ultima informazione ti servirà a capire ed organizzare il tuo tempo. Sono in molti infatti a consegnare durante gli scritti prove svolte a metà perché non hanno saputo gestire le tempistiche;
  • Argomenti, il punto più importante. Leggi attentamente su quali argomenti verte il concorso e quali sono i testi consigliati per la preparazione. Di solito, questa parte è molto dettagliata e troverai gli argomenti divisi per materia, non dimenticare nessuno di questi e inizia da subito a suddividere lo studio e a cercare il materiale;
  • Organizza tempo e materiali, un momento cruciale della preparazione al concorso e che può davvero fare la differenza. Subito dopo aver letto il bando calcola quanti giorni mancano al concorso e organizza le tue giornate dedicandoti allo studio in maniera consapevole e senza lasciare nulla al caso.

In questo caso, le parole d’ordine saranno: organizzazione e ordine. Organizza al meglio il tuo tempo, magari utilizzando un’agenda o un calendario e programmando lo studio in base ai tuoi impegni. Il periodo dei concorsi è molto variabile, in alcuni casi potresti avere a disposizione poche settimane mentre in altri mesi, in ogni caso con una buona organizzazione potrai prepararti senza problemi. Non cadere nell’errore di credere di avere tanto tempo a disposizione, il tempo volerà via velocemente e il materiale da preparare non è mai poco, quindi non cercare scuse e inizia subito! Cerca anche di capire se è meglio organizzare lo studio a tempo o ad argomento.

Per gli stessi motivi elencati sopra, trova e acquista in tempo i materiali necessari, gli altri partecipanti al concorso faranno lo stesso e potresti non trovare così facilmente i testi. Evita i testi datati, sì costeranno meno, ma non saranno mai completamente aggiornati. Se dovessi arrivare alla conclusione di non riuscire a preparati da solo valuta un corso di preparazione.

Trova il tuo metodo

Riuscire a trovare un proprio metodo di preparazione non è cosa semplice, soprattutto se non si è abituati a studiare. I concorsi prevedono solitamente più di una materia e svariati argomenti, sarà quindi come per prepararsi alla maturità (classica o scientifica per esempio), con l’eccezione che per arrivare alla maturità preparato hai avuto 5 anni tempo.

Avrai dunque capito che trovare il metodo più adatto a te è fondamentale per prepararti al concorso, perché questo può fare davvero la differenza.

Esistono diverse tecniche e strategie di memorizzazione, la strategia migliore è quella di capire e studiare solo ciò che serve davvero e capire se è più utile uno studio mnemonico o di qualità, argomento di cui abbiamo già parlato. Prima di iniziare con lo studio è necessario dunque andare a fare una selezione degli argomenti fondamentali e in questo, come già detto, ti aiuterà il bando. A questo punto, conta le pagine dei testi e dividile per i giorni che hai a tua disposizione.

Una volta fatto cerca anche in base agli argomenti il metodo di studio più adeguato: sottolineature, schemi, leggere e ripetere, mappe mentali, associazione visiva e molto altro. Puoi anche unire più di un metodo in base alle tue necessità.

Ricorda inoltre di lasciare il giusto tempo al ripasso. Leggere e ripetere immediatamente non è sempre la migliore scelta, i concetti richiedono tempo per essere memorizzati.

Infine, prepara la tua postazione di studio. L’ordine può aiutarti a concentrarti e ad organizzare al meglio non solo il tuo spazio ma anche la tua mente. Metti in ordine la scrivania e prepara il tuo materiale di studio: colori, quaderni, penne, evidenziatori agenda o calendario. Il cervello umano ragiona e memorizza per immagini, quindi sfrutta questo meccanismo a tuo favore.

Preparati con i quiz

Esercitazione quiz

La parte pratica è importante tanto quanto quella teorica. Come per la patente, sta a te scegliere se dedicarti prima alla parte teorica o se svolgere i quiz simultaneamente allo studio. Al di là di questa scelta è importante allenarti per il test svolgendoli in maniera quasi ossessiva.

Svolgere i test ti abituerà in primo luogo al tipo di domande che troverai al concorso, e ti permetterà allo stesso tempo di abituarti e capire quanto tempo dedicare ad ogni quesito.

Svolgere i test permette anche di memorizzare le risposte corrette ai vari argomenti, aiutando la tua memoria. Anche sbagliarle ti aiuterà a capire meglio i concetti, come anche i trucchetti e i tranelli che vengono utilizzati per questi tipi di test.

In conclusione, se devi studiare per un concorso pubblico, ricorda che a fare la differenza sarà la tua organizzazione e il tuo impegno. Non dimenticare che ogni concorso ha delle caratteristiche specifiche e che hai una concorrenza da battere! Prepararsi al meglio è quindi fondamentale se si vuole vincere!

Ricorda inoltre che le tue prestazioni sono influenzate dal tuo stile di vita, quindi oltre ai consigli precedentemente elencati, ricordati di prenderti cura di te stesso. Impara a gestire la tua ansia e non dimenticare di far riposare la tua mente!

In bocca al lupo!